Terme e benessere ad Ischia

Il nome di Ischia è noto in tutto il mondo da tempi antichissimi grazie ai rinomati benefici delle acque termali. Già sia i greci che i romani infatti, conoscevano il potere terapeutico di queste acque e venivano sull’isola per sottoporsi ai trattamenti termali. Alcuni bassorilievi ed altri reperti di epoca romana illustrano queste pratiche ed inoltre, alcuni storici dell’epoca come Plinio, Svetonio e Strabone, hanno fatto menzione delle sorgenti e delle proprietà delle acque di Ischia nei loro scritti.
La pratica termale si è andata sviluppando sempre più ed è oggi ampiamente comprovata a livello scientifico.
In profondità, nel sottosuolo ischitano, si trovano delle cave naturali che accumulano acqua piovana e di mare le quali, stando a contatto con il calore del magma di questa isola vulcanica, si riscaldano arricchendosi di tutte le proprietà e dei minerali. Molte di queste acque hanno infatti proprietà chimiche e chimico-fisiche dovute al contenuto di cloruro associato al sodio, in forma di sale o composto similare; l’origine solfato alcalina produce rispettivamente acque salso-solfato-alcaline oppure bicarbonato-solfato-alcaline. La terapeuticità di queste acque è riconosciuta ed impiegata dalla reumatologia, ortopedia e traumatologia, dalla otorinolaringoiatria e dalla medicina generale.
Le sorgenti più o meno calde sgorgano naturalmente in ogni parte dell’isola dalle oltre duecento sorgenti sparse su tutto il territorio, alimentando anche le diverse piscine e fornendo gli stabilimenti termali degli hotel appartenenti al gruppo. Ognuno dei 4 hotel appartenenti al gruppo Leohotels è infatti dotato di due o più piscine di acqua termale di diverse dimensioni e temperature, sapientemente collocate nei contesti più suggestivi, dai rigogliosi giardini, alle serre fiorite, alle tipiche grotte tufacee, per unire sempre ai piacevoli trattamenti un’atmosfera di pieno relax.