Fonte italianbotanicalheritage.com Raccontando Ischia
Contents

Ci viene continuamente rammentato che il movimento è salute, ma il suo effetto benefico si moltiplica se ad esso si unisce il piacere. E ne può dare tanto il camminar per sentieri (o trekking, per usare il termine inglese alla moda) sulle colline dell’isola di Ischia, dalle quali godere di viste indimenticabili sul Golfo di Napoli, inebriati dai profumi della campagna o dei boschi. Tutto quello che è richiesto è un buon paio di scarpe adatte alloccasione, tanta acqua fresca e un pizzico di passione per lo stare bene.

Gli effetti non tardano a farsi sentire: le cellule si ossigenano maggiormente grazie alla pulizia dellaria, la circolazione è più fluida, la serotonina (il neurotrasmettitore del buonumore) cresce mano a mano che ci si avvicina alla meta.

I sentieri più panoramici dell’isola si concentrano attorno alla vetta dell’Epomeo, che domina Ischia con i suoi 800 m. La maestosa vetta può essere raggiunta da più punti, anche se i percorsi più battuti partono dalla pittoresca chiesetta di Santa Maria al Monte a Forio oppure dal centro del villaggio di Fontana. Entrambe sono passeggiate di difficoltà media, la prima più lunga attraversa inizialmente vigneti per poi immergersi nel folto bosco della Falanga, con i caratteristici rifugi ricavati all’interno di enormi massi in tufo verde. La seconda più breve passa attraverso ombrosi castagneti ed offre ampie viste sulla parte meridionale dell’isola e la terraferma.

Arrivati quasi in cima allEpomeo, una sosta è d’obbligo all’eremo di San Nicola, chiesetta appena restaurata ed autentico scrigno d’arte. Guadagnata con qualche attenzione la cima, la veduta lascia il fiato sospeso. Quando il cielo è più limpido si vede addirittura in lontananza l’isola di Ponza, così come il massiccio del Matese sulla terraferma. Nel caso invece qualche nuvola bassa concentri l’attenzione su distanze più brevi, sicuramente l’attenzione sarà catturata dalle forme scultore della seconda cima più alta dell’isola, Pietra dellacqua, così chiamata per il complesso di canali di raccolta dellacqua piovana.


leohotels

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>